Archivio > Categoria: Markup

Uno sguardo ad XHTML 2.0 (parte 2)

Le nuove specifiche W3C, attualmente in fase di rielaborazione, per XHTML 2.0 si prospettano interessanti e piene di ottimi spunti. Negli ultimi giorni ho dato un'occhiata più approfondita alle bozze delle specifiche XHTML 2.0 attualmente in lavorazione, e per fortuna non è stato tempo perso.

Molte delle novità introdotte le conoscete già, altre forse no. In questo articolo elencherò solo quelle che a parer mio costituiscono un grande passo avanti in termini di semantica e (in parte) accessibilità. Buona lettura.

Leggi tutto, Discuti [1] . Pubblicato domenica 14 gennaio 2007 e archiviato in , .

Addio Textile, benvenuto Markdown!

In questi giorni ho avuto la possibilità di fare alcune chiacchierate, di vario tipo, con Andrea (ve ne parlerò approfonditamente nei prossimi giorni).
Fra i tanti argomenti che abbiamo trattato, comunque, è spuntato fuori un inaspettato scontro fra due editor di formattazione testi noti come Textile e Markdown.

Prima della segnalazione di Andrea, di Markdown conoscevo solo nome e notorietà. In effetti, è bastato uno sguardo veloce alla sintassi per farmi innamorare. Se volete sapere il perchè, ci vediamo al prossimo link.

Leggi tutto, Discuti [8] . Pubblicato sabato 30 dicembre 2006 e archiviato in , .

Tag sconosciuti

Giusto per riprendere familiarità con le tematiche del blog, vi propongo una lista di quelli che sono i tags HTML/XHTML meno conosciuti, e semanticamente più "curiosi".

  • <address>Via delle Foglie Secche 50, Roma.</address>

    Il tag <address> viene utilizzato per definire informazioni relative al contatto e/o recapito.

  • <bdo dir="rtl">Oaic</bdo> è "ciao" letto al contrario.

    Il tag <bdo> (testo bidirezionale) viene utilizzato per definire contenuti con direzione diversa (ltr = Left To Right; rtl = Right To Left).

  • Digita <kbd>uname</kbd> nel terminale.

    Il tag <kbd> viene utilizzato per definire stringhe digitate dall'utente tramite la tastiera.

  • Il termine <dfn title="Sensazione di aver vissuto precedentemente un avvenimento o una situazione che si sta verificando">déjà vu</dfn> fu coniato da un ricercatore psichico francese, Emile Boirac. (Wikipedia Italia - Déjà vu)

    Il tag <dfn> viene utilizzato in coppia con l'attributo title="" per definire parte di un contenuto il cui significato potrebbe risultare oscuro ai visitatori.

  • La variabile <var>userData</var> contiene informazioni relative agli utenti registrati.

    Il tag <var> indica che ci riferiamo ad una variabile (Programmazione).

  • <samp title="Esempio - Complemento di causa">A causa dell'alluvione molti abitanti sono rimasti senza tetto.</samp>

    Il tag <samp> viene utilizzato per definire blocchi contenenti dell'output d'esempio.

  • <tt>Teletype</tt>

    Il tag <tt> viene utilizzato per definire un messaggio TeleType.

Discuti [1]. Pubblicato mercoledì 06 settembre 2006 e archiviato in , .


Paginatura: